Vogliam lasciare la città

5,00

Vogliam lasciare la città canto popolare tedesco.

Demo: pdf midi

Descrizione

pagina iniziale dell'arrangiamento

Questo canto popolare tedesco ha una semplice melodia che parte di slancio con un salto di 6a. All’inizio troviamo una piccola introduzione, ad libitum come sempre. Segue il tema principale presentato prima dai flauti soprani primi e poi dai flauti contralti. Le altre due frasi presentano la seconda parte del tema, affidato ai flauti soprani 1. L’arrangiamento termina con una piccola coda, che si può tranquillamente omettere.
A partire da questo titolo troviamo alcune piccole innovazioni, nell’intento di migliorare la fruibilità delle partiture Musicamedia. Alla parte della tastiera ho aggiunto la diteggiatura; ho notato, infatti, che molte delle indecisioni degli alunni tastieristi erano dovute proprio ad incertezze sulle dita da associare ai tasti. La parte staccata della chitarra non presenta più gli schemini degli accordi sopra la partitura; ora sono riuniti in fondo alla pagina in un rigo riassuntivo. In questo modo la partitura è più ordinata, non vengono ripetuti decine di volte gli schemi degli accordi più usati e l’allievo è più stimolato a ricordarsi le posizioni. Ho aggiunto pure istruzioni su come ottenere le note usate nel brano, indicando la corda (con numero romano) e il tasto (con cifre arabe) da premere per ottenere la nota desiderata.

Versione italiana:
1. Vogliam lasciare la città, andar lontan, lontan!
Chi dentro casa sempre sta la gioia cerca invan.
Partiam senza pensieri, pel vasto mondo andiam,
cantiam senza pensieri, andiam lontan, lontan!
2. Che bello all’aria libera girovagar assiem!
Dall’alba fino a sera la vita noi godrem.
Partiam senza pensieri, pel vasto mondo andiam,
cantiam senza pensieri, andiam lontan, lontan!
3. Ci attende la natura, i boschi, i monti e il mar,
sentite la frescura che ci fa incantar!
Partiam senza pensieri, pel vasto mondo andiam,
cantiam senza pensieri, andiam lontan, lontan!

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vogliam lasciare la città”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *