Mary had a little lamb

5,00

Mary has a little lamb ninna nanna americana di Sarah Josepha Hale.

Demo: pdf midi

Descrizione

È una minuscola ninna nanna americana, pubblicata per la prima volta il 24 maggio 1830 da Sarah Josepha Hale e ispirata ad un avvenimento reale. Da ragazzina Mary Sawyer portò a scuola un angellino, che teneva come animale da compagnia, provocando una certa confusione. John Roulstone, un ragazzo che si stava preparando per il college presso lo zio Lemuel Capen, era in visita alla scuola e rimase piacevolmente colpito da questo episodio. Il giorno dopo il ragazzo tornò di corsa in groppa al suo cavallo e consegnò a Mary un foglietto sul quale erano scritte le prime tre strofe originali del poema.

pagina iniziale dell'arrangiamento

L’arrangiamento Musicamedia di questa piccola celebre melodia ha mantenuto nella prima parte una estrema facilità di esecuzione per tutti gli strumenti coinvolti. Come si può vedere dall’immagine qui a fianco, l’ambito melodico è limitato alle prime note che si imparano con il flauto, a parte il flauto basso, che però è surrogabile con la tastiera e credo che ciò capiterà nella maggior parte dei casi, stante la rarità di questo strumento e anche perché essendo destinato alle primissime esperienze orchestrali, è probabile che il flauto basso non sia ancora inserito nell’organico. Notate anche la parte della chitarra pensata per due chitarristi distinti: uno per la traccia con le note con il gambo in giù, di estrema semplicità, e l’altro per le note con il gambo in su.
Omaggio Musicamedia: la prima pagina dell’arrangiamento è autonoma e può essere eseguita a sé stante. La trovi nel demo pdf.

inizio della seconda parte

Ma potevo accontentarmi di una misera paginetta di arrangiamento facile facile€ Certo che no! E allora ecco una mini serie di variazioni che si possono studiare man mano che gli allievi si impratichiscono un po’ più delle tecniche strumentali.
nella variazione 1 si modula alla tonalità di DO maggiore e il tema è eseguito dal flauto contralto. Da notare l’accompagnamento in controtempo di flauto soprano 1, 2 e xilofono.

pagina iniziale dell'arrangiamento

Nella seconda variazione è la chitarra che suona questa melodia, nella tonalità di RE maggiore. Per non sovrapporsi al suo esile suono, i flauti accompagnano con note leggere e staccate sui tempi forti della battuta.
Terminata questa variazione, il direttore ha due possibilità: tornare alla prima parte e ripetere le frasi A e B, oppure proseguire con la variazione 3.

inizio della seconda parte

La variazione 3 è leggermente più impegnativa delle altre e consiste nell’esecuzione del tema ad una velocità doppia.
Segue la coda, basata sul tema a velocità raddoppiata e cadenza finale. Ovviamente la coda si può omettere.

Mary had a little lamb

Mary had a little lamb,
little lamb, little lamb,
Mary had a little lamb,
whose fleece was white as snow.
And everywhere that Mary went,
Mary went, Mary went,
and everywhere that Mary went,
the lamb was sure to go.

It followed her to school one day
school one day, school one day,
It followed her to school one day,
which was against the rules.
It made the children laugh and play,
laugh and play, laugh and play,
it made the children laugh and play
to see a lamb at school.

And so the teacher turned it out,
turned it out, turned it out,
And so the teacher turned it out,
but still it lingered near,
And waited patiently about,
patiently about, patiently about,
And waited patiently about
till Mary did appear.

“Why does the lamb love Mary so€”
Love Mary so€ Love Mary so€
“Why does the lamb love Mary so,”
the eager children cry.
“Why, Mary loves the lamb, you know.”
The lamb, you know, the lamb, you know,
“Why, Mary loves the lamb, you know,”
the teacher did reply.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mary had a little lamb”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *