Dona dona

5,00

Dona dona canto ebraico.

Demo: pdf midi

Descrizione

pagina iniziale dell'arrangiamento

Questo arrangiamento inizia con una introduzione di 8 battute, cui segue il tema, caratterizzato dall’iniziale salto di 5a discendente. La struttura formale vede una successione di tre periodi regolari di 8 battute, ciascuno con un proprio tema, nei quali la prima frase conduce alla dominante e la seconda alla tonica. L’introduzione serve anche come interludio tra una strofa e l’altra e come coda finale.
A partire da questo arrangiamento la parte del flauto contralto è scritta nella sua altezza reale; ciò significa che la nota più bassa si trova nel primo spazio in chiave di violino. Le parti dei flauti soprani continuano ad essere scritte all’ottava bassa rispetto al suono realizzato, come indicato dalla chiave di violino ottavizzante.
Nello spirito di tutte le partiture Musicamedia, da considerare come una proposta, come una base di lavoro, si potrà omettere l’introduzione e partire direttamente dal tema principale, oppure eseguire omettendo alcune parti, quando non disponibili in organico. La parte di chitarra si può dividere fra due esecutori.

Dona dona

1. Dentro un carro ben legato
un capretto al macello va.
Alto in cielo sopra i tetti
vola un passero in libertà.

Rit. Come ride il vento
nel cielo dell’estate.
Come son tristi
le bestie incatenate.

Dona dona dona dona
Dona dona dona don.
Dona dona dona dona
Dona dona dona don.

2. “Su, non piangere”, dice l’uomo,
“tu ti devi rassegnar,
non hai ali per volare,
non puoi viver in libertà”.

Rit. Come ride …

3. I capretti son legati,
macellati con crudeltà,
e chi vuol viver libero
farsi passero dovrà.

Rit. Come ride …

Dona dona

Egel rach kashur bechevel
Al ha’agala mutal
Ulemala bashamayim
Efronim mamriim el al

Ruach stav tzochek lo
Tzochek umitholel
Tzchok ootzchok miboker or
Ve’ad chatzi haleyl

Dona dona, dona dona dona dona
Dona dona dona do
Dona dona dona dona
Dona dona dona do…

“Al teetlonen” omer ikar
Leehyot egel mee l’cha amar€
Lamah ayn l’cha knafayim
C’mo efron chofshi v’nehedar€

Ruach stav tzochek lo
Tzochek oomitholel
Tchak utzchak miboker or
Ve-ad chatzi haleyl

Agalim Bli Da’at Lama
El hatevach hochlim tamid
Va’asher libam lachofesh
Mamri-im ke-efronim

Ruach Stav Tzochek lo
Tzochek umit-holel
Tzchok ootzchok miboker or
Ve-ad chatzi haleyl

Dona chorus

Dona dona

On a wagon bound for market;
there’s a calf with a mournful eye.
High above him, there’s a swallow
Winging swiftly through the sky.

How the winds are laughing:
They laugh with all their might.
Laugh and laugh the whole day through;
and half the summer’s night.

Dona, dona dona dona
Dona dona dona do
Dona dona dona dona
dona dona dona do

Stop complaining said the farmer
Who told you, a calf to be€
Why don’t you have wings to fly with
Like the swallow so brave and free€

How the winds are laughing
They laugh with all their might
Laugh and laugh the whole day through
And half the summer’s night.

Calves are easily bound and slaughtered;
Never knowing the reason why,
But whoever treasures freedom;
like the swallow has learned to fly.

How the winds are laughing
They laugh with all their might
Laugh and laugh the whole day through
And half the summer’s night.

Dona..Dona..dona dona dona dona
Dona dona dona do
Dona dona dona dona
Dona dona dona do!

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dona dona”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *