Mussorgski Bydlo

7,00

Bydlo, da “Quadri di un’esposizione”, 1874, di Modest P. Mussorgski. Demo: pdf mp3

Descrizione

Da “Quadri di un’esposizione”, 1874, di Modest P. Mussorgski.
Nel 1874, per onorare la memoria dell’amico architetto e pittore Viktor Hrtmann morto l’anno precedente, Mussorgski compone “Quadri di un’esposizione“, un’opera per pianoforte ispirata ad una serie di opere dell’amico esposte a Pietroburgo. Nella composizione si alternano pagine descrittive, che rappresentano i quadri, a episodi che indicano lo spostamento del visitatore da un quadro all’altro, intitolati Promenade, che appare in cinque versioni diverse.
BydloSempre moderato, pesante – è un caratteristico carro di contadini polacchi, dalle ruote alte, pesantissimo: viene faticosamente trascinato dai buoi, attraverso il meccanico moto rotatorio di un tema al registro grave. Il basso del piano è letteralmente scavato dentro profondi accordi che paiono sprofondare nel fango. Questo tema scuro, tetro, nel suo processo rotatorio disegna il carro che si avvicina, ci passa davanti con fragore violento, si allontana nel suo sferragliare sempre più attutito, come ingoiato dalla vastità della campagna.. (Per approfondire)

Bydlo trascrizione Musicamedia pagina 1
Bydlo trascrizione Musicamedia pagina 1

La trascrizione Musicamedia di “Bydlo”, dai “Quadri di un’esposizione” di Musorgski, modifica la tonalità da SOL# a LA minore. Le due esposizioni iniziali del primo tema sono suonate all’unisono dai flauti tenore e basso, con interventi del flauto contralto, mentre gli altri strumenti (esclusi i flauti soprano 1 e 2) realizzano gli accordi di accompagnamento, scuri, pesanti e ossessivi. Il secondo tema, da batt. 21, è affidato al flauto soprano e contralto in ottava. Nella terza parte riappare il primo tema con la massima forza, questa volta in ottava tra flauto soprano e flauto tenore con inserimenti del flauto contralto. Poi il tema viene proposto per la seconda volta, la sonorità cambia in “p”, alcune pause si intromettono a distanziare e frammentare la melodia, creando una sensazione di crescente lontananza.

La partitura è proposta in tre versioni: pagina verticale con una (PARTITURA V1) o due accollature (PARTITURA V2); pagina orizzontale con una accollatura (PARTITURA O1). Non è indispensabile che ci siano tutti gli strumenti indicati in partitura, si può eseguire anche riducendo le parti, purché vengano salvaguardate le melodie principali. Per l’esecuzione con altri organici, si veda la pagina http://www.musicamedia.it/introduzione.html

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mussorgski Bydlo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *